Feed RSS

Volete saperne di più sulla Brianza?

Inserito il

Brianza: il luogo dove vivo e dove creo, non ha una definizione territoriale precisa e racchiude parti di province diverse tra Monza, Como Milano e Lecco. Ha però delle caratteristiche di natura geografica, demografica, economica, sociale, culturale e linguistica che la individuano in modo chiaro dal resto della Lombardia.

Brianza che Nutre

Qualche settimana fa sono stata invitata in qualità di blogger, ma anche di conoscitrice del territorio, al bloggerday organizzato dal Consorzio “Brianza che nutre” che si è svolto proprio intorno al paese dove vivo: Montevecchia.

Il Consorzio, nato grazie alla spinta di EXPO 2015, coinvolge più di venti realtà territoriali nel mondo della ristorazione, accoglienza, associazioni di volontariato, istruzione, editoria e stampa e produttori di alimenti di alta qualità.

Si prefigge di far conoscere le eccellenze della Brianza al mondo e uno strumento che utilizza è quello di coinvolgere in tour eno-gastronomici e culturali alcuni food e travel blogger.

Io vivo qui da sempre e dò molto per scontato ma davvero le eccellenze sono moltissime e i luoghi bellissimi, e il tour è stato d’ispirazione per decidere di raccontarvi su questo blog delle bellezze che mi circondano, che nutrono l’anima non solo il corpo.

Anche a me piace capire e scoprire il background delle artigiane che amo: dove vivono e quali sono le loro basi culturali e la cosa si fa ancora più importante quando con le tecnologie moderne è molto più facile comunicare con persone di tutta Italia e anche da tutto il mondo.

Montevecchia

Montevecchia è dove vivo e dove mi ispiro, si trova in particolare nella Brianza Lecchese ed è la prima collina che si incontra uscendo da Milano e andando a Nord, verso il lago di Como, verso Lecco in particolare.

Il territorio comunale è completamente immerso nel Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone e attraversato da una decina di sentieri facili da percorre a piedi. L’area del parco è molto più grande del comune ed è una riserva ricoperta da boschi e attraversata dal torrente Curone; richiama così tanti turisti, anche per i numerosi agriturismi e ristoranti presenti in zona. Un angolo di Toscana al nord.

Il Bloggerday

Il tour si è svolto in più tappe e ve ne parlerò approfonditamente nei post che scriverò prossimamente, ma voglio ingolosirvi raccontandovi di quali luoghi siamo andati alla scoperta, io con 8 tra giornaliste e blogger affamate e infreddolite, curiose di scoprire le bontà brianzole.

Purtroppo il tempo non ci ha assistito quella domenica ma i nostri ospiti ci hanno coccolato moltissimo per compensare la mancanza di sole.

WhatsApp Image 2018-03-21 at 13.20.14

I Cucinieri a Viganò di Brianza

Un luogo dedicato a banchetti, aperitivi e brunch domenicali, siamo entrate in cucina dove abbiamo visto all’opera i cuochi che ci han spiegato due ricette utilizzando due prodotti dei produttori del consorzio : Zafferano Padano e Miele.

Il brunch buonissimo e l’occasione di sedere attorno ad un tavolo con persone sconosciute è il retaggio culturale italiano più bello che ci sia.

Il Santuario di Montevecchia

In epoca Romana era una fortezza che si è trasformata in santuario nelle epoche successive.

E’ famoso per il suo organo, ma soprattutto, grazie alla sua posizione dominante, per la sua vista mozzafiato. Ho fatto da guida spiegando qualcosa di Montevecchia ma il Grazie va a Domenico e a Carlo della Promontevecchia per la spiegazione sull’eco-sistema naturale e sulla storia del Santuario.

Tenuta Valcurone

Una cantina vitivinicola di vecchia data ma organizzata e gestita con spirito moderno, grafica accattivante e vini sinceri.

La sorpresa è stata vedere trasformato il vecchio agriturismo in ristorante di livello, interni magici, piatti di alta cucina cucinati dallo Chef Edoardo Lorenzetti. Ci torneremo presto!

Villa Sormani del Conte Uva

Una residenza storica di Missaglia, storica nel vero senso della parola perché non costruita come le altre ville brianzole intorno al 1600, qui si parla di templari e medioevo.

Siamo stati ricevute personalmente dal Conte Alberto Uva che ci ha raccontato della stratificazione storica della sua casa e dei progetti per il futuro…Cene Verdiane con menù rielaborato da ricette proprio di Giuseppe Verdi, rappresentazioni delle sue opere nella sala dei concerti con tenori e soprani in abiti dell’epoca cuciti appositamente per l’occasione.

La brianza è magica e non lo sa nessuno…c’è veramente molto da scoprire e da raccontare!

Annunci

Oggi si festeggia!

Nell’ultimo post vi parlavo di una grandissima novità e chi mi segue sui social sa già di chi sto parlando: è arrivato Willy!

E’ un patatino peloso di 9 mesi che dal 5 gennaio mi fa compagnia in tutte le mie giornate da lavoratrice a casa! L’abbiamo trovato in un canile e arriva dall’abruzzo! Non sappiamo che razza sia, forse un incrocio tra un maremmano e …. bho….. segni particolari: bellissimo!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ha cambiato le mie giornate in meglio…a parte tutte le coccole che ci facciamo sono costretta ad uscire a passeggio con lui tutti i giorni almeno 3 volte e questi momenti sono per me vero ossigeno…per il cervello, per le idee, per l’anima. Dorme per il resto della giornata ed è bellissimo vederlo in giro per casa ❤ Da questo momento lo vedrai spesso nelle foto del mio profilo instagram!

Scrivo oggi dopo tanto tempo ma i ritmi e i tempi per Nigutindor sono un po’ cambiati , come vi raccontavo nell’ultimo post.

Scrivo oggi in occasione del compleanno di Nigutindor: ebbene si, il marchio nasceva 5 anni fa, una sera che ero a cena da mia sorella, in cucina mentre aiutavo a preparare, abbiamo scelto un nome che ricordasse le origini di mia mamma, una parola in milanese che diceva ogni tanto mia nonna. Tornata a casa ho aperto il negozio su Etsy!

La mia attività creativa esisteva già da qualche anno ma avevo bisogno di una vetrina per far vedere a tutti quel che facevo. Ma Nigutindor non è solo Etsy: ho fatto tanti mercatini perchè mi piace vedere le persone dal vero, vederle sorridere andando via con un mio pacchettino, mangiare schifezze da fiera come hamburger e patatine e conoscere i miei vicini di banco!

Ho personalmente organizzato mercatini come il Brunch Market a Milano, organizzo da 2 anni i mercatini di Montevecchia in occasione del Natale e della Notte Bianca, sono stata Rappresentante Regionale per A Little Market organizzando eventi e market a Milano e lo scorso anno ho fondato Cotton Friday insieme ad altre creative.

Attualmente faccio corsi di argilla, ma in questi 5 anni ho fatto anche corsi di avvicinamento al cucito, origami, stamping, uncinetto. L’idea è sempre quella di insegnare si una tecnica ma anche che provare e sbagliare è il miglior modo per superare i propri limiti. Ho aiutato anche tante ragazze a far partire la propria attività creativa, con indicazioni e consigli su come aprire pagine facebook ma anche condividendo con loro la mia esperienza di “cambio vita” e la lettura di un libro che a me ha letteralmente cambiato la vita: “La via dell’artista” di Julia Cameron per me è stato davvero IL cambio vita.

L’attività di Nigutindor in questi 5 anni mi ha fatto vivere sempre esperienze nuove e sfidanti…per quello quando mi chiedono che lavoro faccio…è sempre più complicato spiegarlo! E rileggendo tutto il mio percorso, non pensavo, ma davvero ho tanto per cui festeggiare!

Oggi ho deciso di festeggiare prendendo una giornata solo per me!  Un giro a Milano (che mi manca sempre tanto) e coccole per me…

Volete vedere cosa combino oggi? Seguitemi sulle mie stories su instagram e su facebook!

2017 addios

Addios…..come dice Chef Cannavaciuolo alla fine delle sue puntate di “Cucine da Incubo”…si perchè per qualche mese il 2017 è stato un po’ un incubo (se siete iscritti alla mia newsletter sapete tutto…in caso contrario rimarrà il mistero!)

Sembra però che le cose si stiano sistemando per ripartire per un 2018 con grandi novità!

Ancora non ho capito/trovato la mia parola dell’anno nuovo ma sicuramente Leggerezza continuerà a far parte della mia vita, o almeno continuerò a cercare di metterla in pratica perchè mi rendo conto che molto spesso sono troppo seria, pesante e precisina….(grazie Papà che mi hai insegnato che la vita è da prendere sul serio…a volte fin troppo!!!!)

Alla fine del 2017 ho capito che anche Nigutindor ha bisogno di Leggerezza (meglio tardi che mai) e ho pensato che la mia produzione si ridurrà a pochi prodotti e forse questa riduzione farà bene anche alla mia salute.

Ho bisogno di più tempo per prendermi cura di me, la mia salute è quella che ha patito di più quest’anno! Nei primi mesi avevo intrapreso una dieta che mi aveva fatto perdere 10 kg…6 prontamente recuperati nei mesi successivi! Grazie stress!

Ho bisogno di più tempo per Orobic House, il nostro Airbnb aperto a Bergamo a inizio Novembre sta avendo successo e quest’avventura iniziata con Ivan ha bisogno di tempo: per accogliere i nostri ospiti al meglio, per pulire bene casa, per far conoscere Bergamo a tutti!

Nel 2018 cambieranno i tempi dedicati a Nigutindor e al blog ma questa è casa mia e continuerò a raccontavi le mie avventure creative e non solo.

C’è anche un’altra bellissima novità in arrivo ma non ve ne parlo fino a che non arriva sul serio, per scaramanzia 😉

E a voi com’è andato il 2017?
Vi aspettate grandi cambiamenti per il 2018? Me li volete raccontare?
Vi auguro che ne arrivino tanti se ne avete bisogno, nessuno se state bene così!

AUGURIIIIII

 

Il perchè e il per come dei piattini mandala

Ogni tanto su questo blog vi parlo anche delle mie creazioni: oggi vi presento una serie di piattini nati quasi per caso, ma che ora sono il mio prodotto in argilla a cui tengo di più!

Sono piattini in 4 misure diverse, piccolissimi per essere usati come porta candeline, più grandi da usare come svuota tasche o come piattino per i biscotti.

Sono decorati con i colori engobbio che uso solitamente sulle mie creazioni e ho scelto tonalità accese che si abbinano bene tra loro.

Il disegno all’interno dei piattini è un mandala, diverso per ogni piattino.

Cercavo da tempo una creazione dalle forme pulite e minimal, che unisse il mio amore per la cultura pop con disegni più legati alla spiritualità. Il mandala è un disegno che rappresenta il cosmo…i buddisti lo realizzano per poi distruggerlo subito dopo.

Disegnare e colorare un mandala è un modo per connettersi con le energie dell’universo, in modo semplice e istintivo. Io li coloro da qualche anno e ho pensato che averne in giro per casa come contenitori da usare in più modi possa creare armonia.

E sono felice di poterli realizzare per voi.

Sono in vendita qui ma sono personalizzabili per voi: dovete solo scegliere tra le misure e i colori a disposizione.

Scrivetemi una mail a info@nigutindor.com ed esaudirò i vostri desideri!

Come ti risolvo il problema “Natale”

Inserito il

Tranquilla…non andare in panico! NO PANIC
Lo so, mancano meno di 50 giorni a Natale e ancora non hai pensato a tuuuutttti i regali che dovrai fare…colleghe e amiche comprese, oltre chiaramente a marito o fidanzato e a tutta la parentela, tutta!

Una cosa alla volta! Un regalo alla volta!

Sono qui per aiutarti a risolvere tutti i tuoi problemi legati ai regali di Natale….tra i prodotti che ho già a disposizione e quelli che posso realizzare appositamente per te, personalizzandoli, c’è l’imbarazzo della scelta (ma anche lì, niente panico!)

Sto caricando i prodotti un po’ per volta sul mio negozio etsy, puoi sbirciare nella mia gallery qui per capire cosa ho già fatto e cosa piace a te, puoi scrivermi una mail a info@nigutindor.com per raccontarmi tutti i tuoi problemi, dubbi e perplessità! Possiamo vederci per un caffè e farci due risate sui luoghi comuni legati al Natale!

Le richieste di personalizzazioni chiuderanno il 18 novembre!

Quest’anno avrai l’occasione per sbirciare dal vivo le mie creazioni sulla mia bancarella solo a Chiavenna il 19 novembre (problemi di salute vari mi impediscono di prendere più impegni)

ma

farò un open house a casa mia nei primi giorni di Dicembre così che potrai ordinarmi gli ultimi pezzi personalizzati

sto organizzando il Cotton Xmas Market che faremo a Milano con le ragazze di Cotton Friday precisamente il 3 dicembre presso Lascia la scia (ti aspetto lì!)

(ma quanto siamo belle in versione natalizia??)

e sto organizzando anche il Mercatino di Natale di Montevecchia giunto ormai alla XIV edizione!!

Quindi, niente panico!

Occasioni per vedere cose belle, fatte a mano, originali, uniche, ce ne sono tantissime! Occasioni per poter fare una scelta consapevole sul tipo di regalo da fare, dando la possibilità di lavorare agli artigiani Italiani, puntando sulla qualità delle materie prime utilizzate, creando una micro economia più umana e salutare! (mode “serio” off)

Aspetto una tua mail! Anche solo per dirmi Ciao! Buon Natale!