Feed RSS

primi esperimenti

Il tutto partì con dei gatti.

Colorati e simpatici, su piastrelle recuperate da un’amico, incorniciati in semplici bordi neri.

Sono appesi tutt’ora nel soggiorno di mia sorella e ogni volta che li vedo faccio un balzo indietro nel tempo!

Primi esperimenti Primi esperimenti

Dopo quelli, la passione per la pittura su ceramica dilagò e produssi tantissime altre cose.

Credo di aver riempito le case di quasi tutti i miei amici dell’università con le mie creazioni.

Feci anche un bellissimo regalo alla mia mamma. Ancora lo usa!

1ccec-_2008_1203varie0012

Poi una pausa.

Laureata in architettura, l’impatto col mondo del lavoro non fu facile e assorbì tutte le mie energie, anche se la vena creativa continuava a lavorare di nascosto.

Ripresi a creare qualcosa con le perline, collane colorate che sembravano fili di caramelle.

Nacque Coll_Annì_ne.

collannine nigutindor

Oltre che regalarle alle amiche scoprii che piacevano anche ad altre persone e iniziai ad avvicinarmi all’aspetto commerciale dell’handmade: mercatini, a milano la sera sui navigli; un sito internet dedicato; qualche negozio affezionato.

Poi un giorno nel lontano 2004 scopro a Milano il negozio dei miei sogni, entro e scopro che Valentina, la proprietaria, organizza corsi per imparare a dipingere con la tecnica del terzo fuoco.

Non mi faccio pregare e mi iscrivo!

svuotatsche magritte nigutindor

La mia prima creazione al corso è stata la riproduzione di un quadro di Magritte, i soggetti classici come fiorellini e greche in filo d’oro non mi hanno mai fatto impazzire, con la tecnica del delacco su uno svuota tasche.

Da quel corso ho cotto tanti disegni e sono arrivata a creare una mia linea di produzione, tanta grafica in bianco e nero, qualche colore quà e là.

Sicuramente la genetica mi ha aiutato: mia mamma è una creativa per eccellenza! Tagliatrice e Sarta ai tempi d’oro delle grandi firme per l’alta moda nella Milano degli anni ’60, una volta mamma non ha mai smesso di cucire abiti per noi figli, molte volte recuperando il tessuto dai suoi abiti. E poi ha sempre dipinto a olio, ricamato, fatto la maglia, l’uncinetto e anche il pizzo di Cantù!

Insomma a casa mia, come si usa dire, non si sta con le mani in mano… tutto è in divenire, nuove esperienze, nuove idee già frullano per la testa, l’ unica parola d’ordine è CREARE!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: